NIKON D850 HYPE : La Promozione Pubblicitaria della Nikon D850

IL PRINCIPIO E LA FINE

Mai avrei immaginato di iniziare con questo articolo la Sezione Gear, quella tanto cara a tutti, quella delle nuove uscite, dell’ ultimo obiettivo che cambierà le nostre foto, dell’ ultima fotocamera che promette di essere “The Game Changer ” (quella che cambia le regole del gioco).

Insomma la Sezione dove ci si immerge dentro ” La Sindrome dell’ ultimo annuncio di una nuova fotocamera o di qualsiasi altra attrezzatura” cioè            ” The Last Camera Syndrome “

Avrei preferito iniziare dal principio ed invece non posso che farlo dalla fine.

Il principio sarebbe stato quello di consigliarvi che la miglior attrezzatura è quella che avete, ma soprattutto quella che potete permettervi economicamente.

Ma di questo, spero, avremo modo di parlarne a lungo.

La fine di un’era, invece, è quella a cui possiamo assistere in questi giorni navigando su Internet, e non si può che partire da qui.

COSA E’ ACCADUTO ?

Qualche giorno fa Nikon (Nota Casa Costruttrice di attrezzature fotografiche e non) , nell’ Anno del 100simo Anniversario della sua Fondazione, annuncia la sua nuova Reflex (DSLR – Digital Single Lens Reflex): La NIKON D850.

La fotocamera in se sembra destinata ad avere un notevole successo, salvo complicazioni che assolutamente non mi auguro, avendole vissute, fortunatamente in maniera indiretta, su altri modelli dello stesso Brand       nell’ ultimo recente passato.

La campagna pubblicitaria al lancio (NIKON D850 HYPE) ha avuto come slogan principale la frase I’M THE DIFFERENCE MAKER” ossia”Io sono quella che fa la differenza”.

Soliti fiumi di parole su tutti i siti internet specializzati, roboanti complimenti, sicuramente pienamente meritati dalla Nikon (ripeto ….vedremo ….ma i presupposti ci sono tutti ), le solite recensioni – review, test e contro test, e la solita gara a chi c’è l’ha più lungo, mi riferisco ovviamente all’ articolo test/review dei vari esperti di turno e non all’ obbiettivo che monteremo su.

Risultato : preordini alle stelle , D850 pressoché introvabili e chi ha avuto la “fortuna” di provarla o di comprarla sembra aver avuto una visione celestiale con tanto di benedizione ad attraversare la soglia del Paradiso Fotografico.

Fin qui tutto normale.

QUELLO CHE NON SAREBBE DOVUTO ACCADERE MA CHE FINALMENTE E’ ACCADUTO.

Poche ore fa, un famosissimo sito di fotografia americano , nella firma di uno dei suoi principali fondatori, sveliamone pure il nome, visto che si è firmato pubblicamente, lo stimatissimo Mr. NASIM MANSUROV di PHOTOGRAPHY LIFE ha deciso, seppure con molti dubbi come lui stesso racconta, di diventare anch’ egli “THE DIFFERENCE MAKER” o come si dice “THE GAME CHANGER”,

In breve, dopo avere testato centinaia di macchine fotografiche con relativi obiettivi ed accessori (almeno però fa davvero molte belle foto), ha deciso di sostituirsi alla NIKON D850.

Come lo ha fatto, ma soprattutto perché lo ha fatto?

Del perché lo abbia fatto avrei molto da dire e da ridire, ma sarebbero solo mie ipotesi e opinioni che molto probabilmente non corrisponderebbero alla verità, e pertanto quest’ ultima la conosce solo lui.

Non limitatevi nel fare le vostre ipotesi, pensate di tutto ed il contrario di tutto, ma non voglio assolutamente conoscerle perché non gradisco le ipotesi che poi alla fine non risultano quelle coincidenti con la realtà dei fatti.

Come lo ha fatto è sotto gli occhi di tutti, basta leggere il suo interessante articolo che si intitola appunto THE CAMERA HYPE, peraltro molto bello, al punto che sembra scritto con il cuore più che con la sua consueta precisione ed intelligenza.

Non so se posso riportarlo qui e semmai tradurlo, pertanto non lo faccio.

Almeno per il momento……… e speriamo che non lo rimuova.

Cosa ha di talmente eclatante questo articolo/post e perché mi ha spinto ad iniziare dalla fine.

Riassumendo Mr. Nasim dice che , preso da un momento di compassione per i suoi Lettori (colpiti, un po’ come tutti noi, dalla The Last Camera Syndrome) che gli chiedono continuamente se è il caso di indebitarsi per acquistare “The Difference Maker”, l’ultima arrivata, la D850, ha deciso, diciamo così, “di vuotare il sacco” di “scoprire gli altarini”.

In pratica spiega a tutto il mondo, quello che il mondo avrebbe già dovuto capire da sé da diversi anni e cioè:

  • che la pubblicità è cambiata
  • che non usa i soliti media
  • che è diventata subdola
  • che le Case Costruttrici finanziano ed usano i siti specializzati per farci il lavaggio del cervello ed costringerci ai debiti per acquistare l’ ultimo modello di fotocamera o di qualsiasi altra cosa trendy,
  • vi mostra quanto lui stesso guadagna con questi meccanismi ammettendo in qualche modo di far parte del sistema (anche io con questo mio secondo post sarei una parte infinitesima di questo sistema, volente o nolente,  ma almeno vi ho avvertito, quindi non c’è nulla di subdolo………andiamo non devo essere io a raccontarvi di Pinocchio, del Gatto e della Volpe alle prese con Mangiafuoco e Company e nemmeno voglio invitarvi a sperare nell’ arrivo della Fata…quella è una Fiaba…..ma vi posso solo aiutare ricordandovi che le bugie alla fine sono dappertutto tranne che nel naso di Pinocchio ).
  • fa esplicito riferimento ai  principali venditori on line, multinazionali, colossi dell’ e-commerce ed ai loro meccanismi pubblicitari.
  • fa implicito riferimento, raccontando la sua esperienza di acquisto dell’ obiettivo NIKON 18 200 VR, ad un altro autorevole “Guru” della fotografia e relativa attrezzatura: Mr. Ken Rockwell. (Voi vi chiederete se il riferimento è implicito come faccio a capire di chi si tratta) ebbene ho vissuto esattamente la sua stessa esperienza e sullo stesso sito, ed immagino insieme ad altre migliaia di persone in tutto il mondo. Per carità non ho niente contro il NIKON 18 200 VR , non ho nulla contro Ken Rockwell, ma in qualche modo anche io mi sono sentito plagiato, e tutto questo articolo è scritto solo affinché voi possiate evitarlo almeno in qualche misura.
  • auspica anche lui che non veniate plagiati (forse “plagiati” è una parola grossa ma voglio usarla solo per trasmettervi la sensazione.

RITORNIAMO AL PRINCIPIO

Finalmente è finita la fine, ed inizia il principio.

Avrei inaugurato questa sezione, anche senza Nasim, dicendovi:

  • NON PREOCCUPATEVI DI RINCORRERE L’ ATTREZZATURA DI ULTIMO GRIDO
  • NON PREOCCUPATEVI DI QUELLO CHE “VI SEMBRA INDISPENSABILE ” MA IN REALTA’ NON VI SERVE”
  • NON PREOCCUPATEVI DI QUELLO CHE HANNO GLI ALTRI
  • PREOCCUPATEVI DI TIRAR FUORI IL MEGLIO DA QUELLO CHE AVETE ED AVRETE SEMPRE DI PIU’
  • SE NON AVETE NULLA, PURTROPPO, NON SARETE POTUTI ARRIVARE NEANCHE A LEGGERE QUESTO POST, E QUESTO REALMENTE MI DISPIACE.
  • STATE/STIAMO LONTANI DA “THE LAST CAMERA SYNDROME”

Seguendo questi consigli (mi verrebbe voglia di dire…per evitare gli acquisti…ma solo per scherzare) capirete che in fondo la fotografia non è, fortunatamente, un hobby (o perché no…una professione) per soli ricchi e ,specialmente oggi che siamo alle soglie del 2018, ci sono molte possibilità di farcela con relativamente poco. (alla fine dicono così tutti quelli che hanno già speso tanto, ma in fondo una passione è una passione e potrebbe portare anche altri benefici)

Ooops! Scusate !

Della D850 e dei suoi obiettivi non ne abbiamo proprio parlato ?

Non abbiamo neanche una foto dellla The Difference Maker ?

Non preoccupatevi per qualche giorno potrete farne a meno !

Ripassate un po’ la sezione Basics, anche se ritenete di sapere già tutto, almeno avrete risparmiato molti soldi!

Almeno per stasera!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Benvenuti nella Sezione Other Stuff – Altra Roba

Altra Roba, roba inutile, roba che non c’entra.

Non c’entra con gli hobbies, non centra con la Fotografia, non c’entra con i Computers.

Roba mia, roba che serve a me, e che vorrei con piacere condividere con tutti.

Roba inventata, roba che nasce dal niente, roba depositata nei bassifondi dell’ anima, roba che dall’ anima affiora quando meno te lo aspetti e brucia o fa felice.

Roba che non avrà mai l’ intento di mancare di rispetto a qualcuno ma che esige rispetto, se non vi va..non leggetela.